Tutti i film di Star Wars classificati, incluso The Rise Of Skywalker - CinemaBlend

Tutti i film di Star Wars classificati, incluso The Rise Of Skywalker - CinemaBlend

22 March 2020

Praticamente ogni appassionato di film ha la propria classifica dei film di Star Wars dal vivo. Ogni titolo della serie ha arrestato l'attenzione pubblica al momento del rilascio e, con la conoscenza di ogni capitolo, ha tutto il senso nel mondo che le persone li classifichino tutti sovrapposti. È un argomento che è regolarmente fonte di un dibattito molto divisivo su Internet, e questo è stato particolarmente vero negli ultimi mesi grazie all'uscita di Star Wars: The Rise Of Skywalker - l'ultimo capitolo della Skywalker Saga. Con l'ultimo film ora disponibile per il download digitale (su 4K, Blu-ray e DVD il 31 marzo), abbiamo pensato che avremmo preso una crepa nella nostra classifica dei titoli. Quindi, andando dal peggio al meglio, ecco tutti i film di Star Wars dal vivo classificati, incluso Star Wars: The Rise Of Skywalker. 11. Star Wars: Episode II - Attack Of The Clones (2002) Per il suo tempo, George Lucas - Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni era certamente ambizioso, ma si tratta di un caso cinematografico di portata che va oltre la portata. Mentre parte della magia della trilogia originale derivava dalla sua impressionante praticità ed effetti speciali, il secondo film della trilogia prequel è un pugno nell'occhio a causa dei suoi elementi digitali sgargianti e abusati. E certamente non aiutare nulla è una trama contorta piena di archi di personaggi insipido. Il solo vero punto luminoso del film è Obi-wan Kenobi di Ewan McGregor, che si mette in viaggio come un detective per rintracciare la fonte di un complotto per omicidio, ma non solo quella storia viene catturata dall'inutilità ( chi stava chiedendo di vedere Boba Fett da bambino?), ma non ha nemmeno una conclusione soddisfacente. Sarebbe bello se potessimo celebrare legittimamente la freddezza di Yoda che combatte con una spada laser, ma è un ricordo soffocato dalla visione di un gruppo di Jedi casuali che si agitano intorno e Anakin di Hayden Christensen che si lamenta della sabbia. 10. Star Wars: The Rise Of Skywalker (2019) Essendo il film finale della Skywalker Saga, J.J. Abrams Star Wars: The Rise Of Skywalker sarebbe sempre stato visto con un ulteriore livello di controllo accanto a tutti gli altri episodi - ma il problema è che si invita a critiche extra per natura di essere un film di successo mal messo insieme. In molti modi sembra una tentata (non necessaria) scusa per i fan che sono stati sconvolti dalle sorprendenti scelte fatte in Star Wars: The Last Jedi, e il suo tentativo di tornare indietro e cambiare le cose lo fa funzionare come due film rotti insieme. È tutta trama e nessuna storia e offre zero conclusioni soddisfacenti per nessuno dei suoi personaggi. Invece di provare a utilizzare i vari thread della trama lasciati aperti da The Last Jedi, The Rise Of Skywalker li abbandona essenzialmente per essere più simili al tappatore della trilogia originale: Star Wars: The Return Of The Jedi. Pertanto, l'Imperatore Palpatine viene riportato indietro senza una vera ragione spiegabile, facendo crollare qualcosa di interessante nell'arco di Kylo Ren, e da lì una serie a cascata di problemi spinti dal servizio di fan da Chewbacca viene ucciso e poi riportato, a Rey La nipote di Palpatine, al bacio incredibilmente forzato di George. È così difficile essere il film di Star Wars che tutti adoreranno, ma alla fine è un disastro a causa di questo approccio. 9. Star Wars: Episode I - The Phantom Menace (1999) Alla fine della giornata, il problema più grande di cui soffre George Lucas Star Wars: Episode I: The Phantom Menace è che non ha assolutamente idea di chi sia il suo pubblico. Da un lato, hai una trama incentrata sulla politica intergalattica e cose come gli embarghi commerciali e le audizioni del senato; mentre dall'altra hai personaggi che sono essenzialmente cartoni animati viventi e un protagonista bambino dirompente. Quando queste due parti si scontrano, ciò che resta è un disordine confuso di un film che occuperà per sempre uno strano posto nella storia della cultura pop. Ci sono sicuramente elementi da amare nel film, dato che il design di Darth Maul è indiscutibilmente bello, la scena podrace è divertente e "Duello dei destini" è uno dei migliori brani musicali che John Williams abbia mai creato ma tutto altro? A questo punto, criticare Jar Jar Binks o la giovane Anakin sta solo battendo un cavallo morto, e sono anche solo piccoli elementi dei problemi molto più grandi, come la struttura della trama irregolare, lo storytelling poco impegnativo e la prospettiva poco chiara. 8. Star Wars: Episode III - Revenge Of The Sith (2005) Essere il miglior film della trilogia prequel di Star Wars non è esattamente una grande distinzione, ma è uno a cui George Lucas Star Wars: Episodio III - Revenge Of The Sith può aggrapparsi per il bene della sua eredità nella cultura pop ( e vale la pena notare che non molte trilogie si concludono con il loro miglior capitolo). Possiede ancora molti dei problemi dei suoi immediati predecessori, come ad esempio esibizioni deludenti e sfortunati effetti visivi, ma almeno attacca l'atterraggio in alcune aree. Questo è sempre stato impostato per essere il film in cui Anakin Skywalker è stata sedotta dal lato oscuro, e mentre c'è un bel po 'di stupidità gettata dentro (muore di un cuore spezzato? Davvero?), Diventa anche davvero avvincente nei momenti � come quando l'apprendista Sith viene istruito a massacrare i giovani e viene eseguito l'Ordine 66. La vendetta dei Sith non è sicuramente un buon film, ma è il migliore dei cattivi film di Star Wars. 7. Solo: A Star Wars Story (2018) Ron Howard's Solo: A Star Wars Story è quasi il mezzo di strada che puoi ottenere con un film di Star Wars. Entrando, ci sono state molte domande sul perché il pubblico avesse davvero bisogno di una storia sull'origine di Han Solo, e uscendo c'era ancora la stessa domanda ancora posta, ma nel grande schema delle cose si trattava di una deviazione diversificata che ha alcuni elementi divertenti e fantastiche sequenze da abbinare alla storia di blah e al mediocre ensemble di personaggi. C'è molto da apprezzare nel casting, dato che Donald Glover è un grande giovane Lando Calrissian, Phoebe Waller-Bridge è meraviglioso come il droide attivista L3-37, e Alden Ehrenreich è un sostituto adeguato di Harrison Ford. È anche un peccato, tuttavia, che si senta il bisogno di affinare così vicino ai dettagli che conosciamo (come eseguire la Kessel Run) e spiegare troppo gli elementi (come da dove viene il nome dell'eroe). Nel grande schema delle cose è un blockbuster abbastanza innocuo, e probabilmente il più dimenticabile dei titoli di Star Wars dal vivo. 6. Star Wars: The Force Awakens (2015) Dopo la deludente trilogia prequel, i fan di Star Wars erano immensamente entusiasti di immergersi nell'universo con cui avevano familiarità con i film originali, e in quella veste, Star Wars: The Force Awakens è stato assolutamente realizzato. Il film è davvero un tributo amorevole a tutto ciò che ci ha fatto innamorare nel franchise all'inizio, e mentre quella forza è anche uno dei suoi maggiori difetti, merita un enorme credito per aver lanciato con successo una nuova era per franchising. A dire il vero, è un peccato che il film funzioni essenzialmente come un'eco di Star Wars: una nuova speranza, raccontando la storia di un eroe orfano che viaggia via da un pianeta deserto per rimanere incastrato in una battaglia intergalattica tra il bene e il male, ma riesce grazie al suo eccellente sviluppo del personaggio. Non puoi fare a meno di innamorarti immediatamente di Rey, Finn, Poe e BB-8 (ognuno pieno di proprie peculiarità individuali, personalità coinvolgenti ed eccentricità), Kylo Ren crea un cattivo emozionante ed emotivo, e una volta che i titoli di coda iniziano a girare, sei entusiasta di vedere dove la saga li porterà tutti dopo. 5. Rogue One: A Star Wars Story (2016) Per quanto riguarda il prequel di Star Wars, Gareth Edwards Rogue One: A Star Wars Story ha il percorso più stretto da percorrere, ha bisogno di creare eventi perfettamente compatibili con l'apertura di Star Wars: una nuova speranza e in realtà è piuttosto speciale vederlo operare. A differenza dei peggiori esempi di fan-service nel franchising, risponde in modo efficace e intelligente a domande legittime, mettendo insieme una storia entusiasmante con un ensemble pulito. Rogue One non è solo forte dal punto di vista della storia, ma ha anche la particolarità di essere il primo film di Star Wars fatto apposta per avere il suo sapore estetico - e il modo in cui porta il pubblico nella letterale grinta della guerra di terra è sia bello che emozionante. Essendo una Star Wars Story, ha un posto strano nell'eredità del marchio del grande schermo, ma è sicuramente classificato come uno dei successi dell'era moderna. 4. Star Wars: Return Of The Jedi (1983) Ricordi quando Star Wars: Return Of The Jedi è stato considerato il film di Star Wars più controverso? Ah, tempi più semplici. Ora, con la prospettiva aggiunta di altri otto titoli del franchise, possiamo guardare indietro al film come veramente uno dei migliori capitoli della saga, che è anche un po 'guastato dalla presenza degli eccessivamente carini Ewoks. Dall'invasione del palazzo di Jabba e il salvataggio di Han Solo, alla battaglia finale tra il bene e il male mentre Luke Skywalker e Darth Vader incrociano le spade laser di fronte all'imperatore, Star Wars: Return of the Jedi è un'avventura immensamente soddisfacente in sé e per sé, ma anche uno story-capper davvero sorprendente - offrendo una vera chiusura, fornendo alcune soddisfacenti sorprese e capitalizzando i temi più profondi della narrazione. È il film che raffigura la trilogia originale come una delle più grandi della storia del cinema. 3. Star Wars: The Last Jedi (2017) In retrospettiva, l'eredità di Star Wars: The Last Jedi di Rian Johnson è offuscata dal testardo rifiuto di The Rise of Skywalker di impegnarsi in una qualsiasi delle sue scelte di storia e archi di personaggi, ma mettendo da parte e guardando il film più in un vuoto, è davvero un film davvero impressionante. Non solo è assolutamente stupendo, con alcune delle sequenze più belle che sono state incluse nei film di Star Wars (pensando alla resa dei conti nella sala del trono, alla battaglia su Creta e al rogo della biblioteca di alberi in particolare), ma osa anche porta i suoi eroi e trama in direzioni inaspettate ed esaltanti. Mentre J.J. Abrams ha visto il suo lavoro con i nuovi film di Star Wars come per riprendere il sentimento della trilogia originale, Rian Johnson ha incontrato il suo sguardo all'indietro con una visione che guardava avanti e considerava dove il classico eroe / criminale dinamico del franchise poteva andare senza strada mappa dei film originali di George Lucas. È emozionante vedere Kylo Ren ritagliarsi un nuovo futuro per il Lato Oscuro, vedere Rey tentato di allontanarsi dalla luce e avere Luke intrappolato nel mezzo alle prese con la sua connessione con la Forza. Alla fine del film c'è un eccellente set per un perfetto prossimo capitolo, con la bontà riaccesa nell'universo e l'uso della diffusione della Forza, ed è un peccato che non l'abbiamo mai ottenuto. 2. Star Wars: A New Hope (1977) Inutile dire che il franchise di Star Wars non sarebbe quello che è oggi senza l'incredibile impatto che George Lucas - Star Wars: una nuova speranza ha fatto quando è stato rilasciato per la prima volta nel 1977 - ma 43 anni dopo deve ancora essere sottolineato quanto sia straordinario. È un perfetto composito dei grandi serial che il regista ha adorato crescere, ed è meravigliosamente elegante nella sua creazione del viaggio dell'eroe all'interno di un mito completamente nuovo. È un'incredibile opera di immaginazione, iconica fino in fondo. Non è grandioso o addirittura così epico, con una storia dalla A alla B dalla C alla D, ma ha un impatto senza sforzo nel modo in cui ti risucchia nella sua realtà e ti fa cadere per i suoi personaggi. Enfatizzi immediatamente con l'ambizione di Luke Skywalker di vivere una vita di importanza e avventura; sei affascinato dal fascino canaglia di Han Solo; sei colpito dalla forza della principessa Leia; e spaventato dalla semplice vista di Darth Vader. Non c'è davvero niente di simile, e il fatto che abbia portato alla creazione di un impero incredibile non è affatto sorprendente in retrospettiva. 1. Star Wars: The Empire Strikes Back (1980) È stato sottolineato più volte dai detrattori che Star Wars: The Empire Strikes Back non è in realtà un film indipendente, poiché il suo finale è un cliffhanger che richiede una conclusione dal suo design, ma sai cosa? Non importa, perché quando si confrontano semplicemente i singoli capitoli di questo franchise e li si confronta tra loro, non c'è semplicemente alcun segmento migliore delle due ore e sette minuti forniti dal regista Irvin Kershner. Non è esattamente un esempio di narrazione complessa, poiché l'intero film ha cinque ambientazioni di base (Hoth, Dagobah, Millennium Falcon, Imperial Star Destroyer e Cloud City), ma ciò che è in grado di orchestrare con i suoi personaggi attraverso i suoi pochi le mosse narrative degli scacchi sono fenomenali. Il pubblico si innamora sempre più profondamente di Han e Leia mentre si innamorano a vicenda, e in ogni fase del modo in cui sei pienamente con Luke mentre affatica il suo allenamento Jedi con Yoda. È un'esperienza magica di grande successo e il miglior film di Star Wars dal vivo fino ad oggi. Come si sovrappongono i film live action del franchise di Star Wars? Visita la sezione dei commenti con le tue classifiche e resta sintonizzato per ulteriori informazioni sulla nostra copertura relativa a Star Wars qui su CinemaBlend! Leggi di più

Share:

Don't miss a story

Subscribe to our email newsletter:

Don't worry we hate spam as much as you do

Related Articles