Coronavirus: l'ex presidente del Real Madrid, Lorenzo Sanz, muore dopo aver contratto il COVID-19 - CBS Sports

Coronavirus: l'ex presidente del Real Madrid, Lorenzo Sanz, muore dopo aver contratto il COVID-19 - CBS Sports

22 March 2020

Lorenzo Sanz, ex presidente del Real Madrid, è morto sabato dopo aver contratto il coronavirus, secondo diversi rapporti. Aveva 76 anni. Il figlio dianz, Lorenzo Sans Duran, ha confermato la morte su Twitter dicendo in spagnolo: "Mio padre è appena morto. Non meritava questo finale e in questo modo. Uno dei migliori, più coraggiosi, i più difficili- i lavoratori che ho mai conosciuto ci lasciano. La sua famiglia e il Real Madrid erano la sua passione. Mia madre e i miei fratelli si sono goduti tutti i suoi momenti con orgoglio. PIR. "Il suo mandato al Bernabeu è durato cinque anni, dal 1995 al 2000. A quel tempo, il Real Madrid vinse due volte la Champions League - nel 1998, rompendo una siccità di 38 anni, e nel 2000 - e vinse La Liga una volta nel 1997. Era responsabile della firma di giocatori nel club spagnolo come Davor Suker , Pedrag Mijatovic, Roberto Carlos e Clarence Seedorf. Il tempo di Sanz come presidente si è concluso dopo aver perso le elezioni per Florentino Perez, dando il via ufficiale all'era "Galatico" delle spese del Real .anz aveva inizialmente scelto di rimanere a casa mentre si sentiva male per non sopraffare ulteriormente il servizio medico spagnolo, ma alla fine andò in ospedale martedì quando la sua febbre era durata otto giorni. Dopo essere risultato positivo al test COVID-19, un'infezione gli ha causato un'insufficienza renale ed è morto sabato sera, secondo The Guardian. È sopravvissuto a sua moglie Mari Luz e ai suoi cinque figli: Lorenzo, Francisco, Fernando - che ha interpretato per il Real Madrid come difensore dal 1995 al 1999 e ora serve come ambasciatore della Liga: Mar Luz Luz [Malula] e Diana. Più di 24.000 casi di coronavirus sono stati segnalati in Spagna, con quasi 1.400 morti a causa di la malattia respiratoria.                                                                                                                                                                         Leggi di più

Share:

Don't miss a story

Subscribe to our email newsletter:

Don't worry we hate spam as much as you do

Related Articles